Single Blog Title

This is a single blog caption

UNDER 17 REGIONALI: PASCHETTO EVITA UNA SCONFITTA BEFFARDA.

VISINALE 11 OTTOBRE 2018

FIUME VENETO BANNIA – PRATA FALCHI VISINALE : 1-1 (1’st Bot – 11’ st Paschetto)

Ieri sera i nostri ragazzi hanno giocato il quarto turno di campionato e basta andare a leggere il computo dei
tiri in porta per capire come si è sviluppata la gara. C’è una verità incontrovertibile nel calcio ed è che se
non segni , prima o poi subisci. Questo è successo ieri sera, la partita è stata giocata per il 95% nella metà
del campo dell’ostico e combattivo Fiume Veneto-Bannia ma i primi ad andare in rete sono stati proprio
loro nell’unico tiro nello specchio della porta effettuato in tutti gli 80 minuti. Il primo tempo è stato molto
teso, il gioco è stentato a decollare e i nostri non sono mai riusciti ad esprimere al meglio quello che sanno
fare puntando sulla velocità ma con troppa frenesia. Occasioni ce ne sono state, la prima limpida è al 16’
quando Matteo Tolot trova la mano del portiere che riesce a deviare il suo tiro. Al 20’ ci prova da lontano
Gianluca Rossetto ma il tiro sorvola la traversa, poi è il turno di Hubert Kozielec che di botta sicura nel
rettangolo piccolo chiama il portiere a un’altra parata. Al 34’ punizione di Imad Kramil ma il tiro sfila sulla
sinistra della rete. Al 1’ del secondo tempo la doccia fredda per i nostri colori : Simone Bot viene imbeccato
sulla sinistra, si presenta in area e tocca piano il pallone ingannando il nostro Andrea Tommasini: 1:0. I
nostri cercano di rimettere in pareggio la partita e al 8’ Imad Kramil tira alto in buona posizione, poi è di
nuovo lui che a due passi dalla rete tira addosso all’estremo difensore che riesce a ribattere d’istinto fuori.
Passano alcuni minuti e al 11’ finalmente si arriva al pareggio con Alessio Paschetto che nello sviluppo di
una mischia riesce a toccare in rete : 1:1. A questo punto si ricomincia a mietere occasioni ma tra tiri
deviati, alcuni errori di misura e a sprazzi poca lucidità , la partita si chiude in pareggio. La sconfitta sarebbe
stata veramente una beffa, abbiamo perso due punti ma fortunatamente si torna a casa con un punticino
che ci permette di mantenere la seconda posizione. E contro questo Fiume che ha voluto fortemente
smuovere la sua classifica è stato importante: quindi ragazzi alzate la testa, nulla è perduto, il campionato è
ancora lungo . Sempre Forza Falchi! (MAGNETTO VALERIA).
TEMPO GIOCATO: PT 41’, ST 41’
FORMAZIONE FALCHI : Tommasini , Cescon (13’st El Kharroubi) , Dalla Nora , Rossetto (6’st Trevisan) ,
Minatel, Pellegrinet, Kramil , Kardady, Paschetto (30’st Gabana), Tolot , Kozielec .
A DISPOSIZIONE: Cimolai, Caron, Lazzarin
AMMONITI: Kozielec
CALCI D’ANGOLO : 3
FUORIGIOCO : 4
FALLI SUBITI: 18
TIRI IN PORTA: 10
FORMAZIONE FIUME VENETO : Little, Zoccolan, Bagnarol, Imeri, Cattaneo, Vendrame (16’st Feltrin),
Bertocinal (13’st Vidali), Basso, Marinelli(21’st Dalpiaz) , Ajazi (20’st Ndompetelo), Bot.
A DISPOSIZIONE: Costantino, Paludetto
AMMONITI: Bot, Basso, Ndompetelo
FUORIGIOCO: 0
FALLI SUBITI: 17
TIRI IN PORTA: 1 FIUME VENETO BANNIA – PRATA FALCHI VISINALE : 1-1 (1’st Bot – 11’ st Paschetto)
Ieri sera i nostri ragazzi hanno giocato il quarto turno di campionato e basta andare a leggere il computo dei
tiri in porta per capire come si è sviluppata la gara. C’è una verità incontrovertibile nel calcio ed è che se
non segni , prima o poi subisci. Questo è successo ieri sera, la partita è stata giocata per il 95% nella metà
del campo dell’ostico e combattivo Fiume Veneto-Bannia ma i primi ad andare in rete sono stati proprio
loro nell’unico tiro nello specchio della porta effettuato in tutti gli 80 minuti. Il primo tempo è stato molto
teso, il gioco è stentato a decollare e i nostri non sono mai riusciti ad esprimere al meglio quello che sanno
fare puntando sulla velocità ma con troppa frenesia. Occasioni ce ne sono state, la prima limpida è al 16’
quando Matteo Tolot trova la mano del portiere che riesce a deviare il suo tiro. Al 20’ ci prova da lontano
Gianluca Rossetto ma il tiro sorvola la traversa, poi è il turno di Hubert Kozielec che di botta sicura nel
rettangolo piccolo chiama il portiere a un’altra parata. Al 34’ punizione di Imad Kramil ma il tiro sfila sulla
sinistra della rete. Al 1’ del secondo tempo la doccia fredda per i nostri colori : Simone Bot viene imbeccato
sulla sinistra, si presenta in area e tocca piano il pallone ingannando il nostro Andrea Tommasini: 1:0. I
nostri cercano di rimettere in pareggio la partita e al 8’ Imad Kramil tira alto in buona posizione, poi è di
nuovo lui che a due passi dalla rete tira addosso all’estremo difensore che riesce a ribattere d’istinto fuori.
Passano alcuni minuti e al 11’ finalmente si arriva al pareggio con Alessio Paschetto che nello sviluppo di
una mischia riesce a toccare in rete : 1:1. A questo punto si ricomincia a mietere occasioni ma tra tiri
deviati, alcuni errori di misura e a sprazzi poca lucidità , la partita si chiude in pareggio. La sconfitta sarebbe
stata veramente una beffa, abbiamo perso due punti ma fortunatamente si torna a casa con un punticino
che ci permette di mantenere la seconda posizione. E contro questo Fiume che ha voluto fortemente
smuovere la sua classifica è stato importante: quindi ragazzi alzate la testa, nulla è perduto, il campionato è
ancora lungo . Sempre Forza Falchi! (MAGNETTO VALERIA).
TEMPO GIOCATO: PT 41’, ST 41’
FORMAZIONE FALCHI : Tommasini , Cescon (13’st El Kharroubi) , Dalla Nora , Rossetto (6’st Trevisan) ,
Minatel, Pellegrinet, Kramil , Kardady, Paschetto (30’st Gabana), Tolot , Kozielec .
A DISPOSIZIONE: Cimolai, Caron, Lazzarin
AMMONITI: Kozielec
CALCI D’ANGOLO : 3
FUORIGIOCO : 4
FALLI SUBITI: 18
TIRI IN PORTA: 10
FORMAZIONE FIUME VENETO : Little, Zoccolan, Bagnarol, Imeri, Cattaneo, Vendrame (16’st Feltrin),
Bertocinal (13’st Vidali), Basso, Marinelli(21’st Dalpiaz) , Ajazi (20’st Ndompetelo), Bot.
A DISPOSIZIONE: Costantino, Paludetto
AMMONITI: Bot, Basso, Ndompetelo
FUORIGIOCO: 0
FALLI SUBITI: 17
TIRI IN PORTA: 1

FALCHI NEETWORK NEWS

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: