Single Blog Title

This is a single blog caption

UNDER 16 REGIONALE: ANCORA KO PER LA FORMAZIONE DI STATUTO.

VISINALE 30 SETTEMBRE 2018

CAVOLANO 3 – 2 PRATA FALCHI VISINALE

Difesa imbarazzante, centrocampo inesistente e attacco inconcludente. Questi tre concetti, A parere di chi vi scrive, possono riassumere brevemente la partita di oggi. 
Al comunale di San Giovanni di Livenza è andata in scena la terza giornata di campionato tra i padroni di casa del Cavolano e gli ospiti del Prata Falchi di Visinale valevole per il campionato regionale allievi under 16. 
Una breve cronaca: 
Al 2° minuto, durante la costruzione di un’azione d’attacco degli ospiti, una valutazione superficiale di un nostro centrocampista permetteva la ripartenza dei padroni di casa che si presentavano in 3 in area e con il loro numero 9 battevano l’ incolpevole Lorenzon. 
Al 6° minuto Conzo si sgancia dal proprio difensore e, raggiunta la linea di fondo, mette al centro dell’area la palla, raccolta da Marin che però non riesce a concludere in porta. 
Altro cross in area di Conzo al 13° è raccolto di testa da Missinato, ma la conclusione è troppo centrale per impensierire il portiere. 
Al 17° Missinato riceve il cartellino giallo per proteste. 
Al 18° Conzo si incunea in area e lascia partire un destro a giro che sfortunatamente si ferma sul palo a portiere ormai battuto. 
Al 30° ennesimo fallo del numero 9 avversario sul nostro Coral.  Questa volta il direttore di gara ammonisce la punta del Cavolano. 
Al 35° , su una ripartenza dei Falchi è Missinato a provare la conclusione da  fuori area ma il portiere respinge di piede e sulla ribattuta Conzo ci prova spedendo però la palla di poco sopra la traversa. Sulla seguente rimessa in gioco gli attaccanti del Cavolano hanno la meglio sui nostri difensori e si presentano in area raddoppiando il risultato con il numero 6. 
Al 40° un difensore centrale del Cavolano atterra in area il nostro numero 8 Polo. Per l’arbitro non ci sono dubbi: è rigore. Sul dischetto si presenta Tila che con un preciso tiro insacca la palla sotto l’angolino sinistro nonostante la deviazione del portiere. 
Si va sul riposo sul risultato di 2-1 per i padroni di casa. 
I padroni di casa, abilissimi nel mettere i nostri in fuorigioco , sembrano avere la meglio sui Falchi che nonostante siano scesi in campo con la giusta grinta, evidenziano, oggi, la mancanza di spirito di squadra. 
La seconda frazione di gioco sembra iniziare meglio per gli ospiti i quali, già al 1° minuto si presentano nei pressi dell’area avversaria con Marin che dalla destra lascia partire un cross rasoterra raccolto da Missinato ma stavolta la conclusione è troppo debole e centrale e quindi facile preda del portiere avversario. 
Al 10° prima sostituzione per i Falchi: esce Dudas ed entra Bruccoleri. 
Al 12° ammonito Iacca per trattenuta su una ripartenza del Cavolano. 
Al 16° minuto punizione da posizione interessante per gli ospiti nei pressi del vertice sinistro dell’area di rigore avversaria sugli sviluppi della quale Iacca manda fuori di testa per un soffio. 
Al 21° fuori Michelazzo per Nicolae. 
Al 24° accade qualcosa di inconcepibile : su un’azione d’attacco del Cavolano i nostri si fermano a protestare con l’arbitro per un presunto fallo. Gli avversari non ci cascano e si presentano in 3 davanti al povero Lorenzon…. 3-1 !!! 
Al 28° fuori Coral per Carvisiglia. 
Al 38° ammonito Bulli per proteste su un fallo nei pressi della nostra area di rigore. 
Sul seguente calcio di punizione , gran tiro del 10 avversario che supera la barriera ma Lorenzon non si lascia sorprendere e con abile colpo di reni devia la palla in corner. 
Al 38° ultima sostituzione per i Falchi, esce Missinato per Della Putta. 
Il direttore di gara concede 4 minuti di recupero. 
Al 42° l’estremo difensore del Cavolano, con istinto felino, effettua una grandissima parata su un tiro di Conzo da distanza ravvicinata . 
Al 43° su azione di ripartenza dei Falchi, iniziata in dubbio fuorigioco, Conzo accorcia le distanze superando il portiere in uscita. 
La partita si conclude con il risultato di 3-2 per i padroni di casa. 

I nostri, reduci dal turno di riposo, hanno incontrato i pari età del Cavolano che venivano da una vittoria ed una sconfitta. 
Facile preda dei padroni di casa sia a livello psicologico che organizzativo. 
Psicologico perché troppo spesso sono caduti nella trappola degli avversari fatta di provocazioni, fuorigioco troppo spesso inesistenti e lamentele nei riguardi del direttore di gara. 
Organizzativo perché, nonostante la netta superiorità tecnica individuale vista in campo, non sono stati in grado di giocare e di pensare da SQUADRA!!! 
E se la forza individuale non viene messa al servizio della squadra, difficilmente potranno arrivare buoni risultati. 

Purtroppo la classifica dice che i nostri ragazzi sono a 0 punti dopo due partite e con una differenza reti di -2…. 
Il campionato è corto, ma non tutto è perduto. 
Se sapranno ascoltare i consigli di mister Statuto e fare in alcuni casi un atto di umiltà, ma allo stesso tempo tirare fuori gli attributi agonistici potranno ancora raggiungere l’obiettivo prefisso sia in fatto di crescita che di risultati. 

Forza Falchi !!! 
Antonio Conzo.

FALCHI NEETWORK NEWS

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: