Single Blog Title

This is a single blog caption

PRIMA SQUADRA: MISTER MUZZIN MASSIMO A FRIULIGOL.

 

VISINALE MERCOLEDI’ 3 NOVEMBRE 2021

PRATA FALCHI – Muzzin: vittoria provvidenziale, continuiamo con umiltà

Il tecnico della formazione di Visinale fa la sua disamina sulla vittoria contro la Sacilese: “Partita equilibrata, bravi e fortunati nel riprenderla nel finale di primo tempo. Siamo passati in vantaggio su un rigore dubbio, ma penso giusto, ma avrei protestato anch’io nei loro panni. Contro il Venzone dobbiamo avere grande rispetto per un avversario forte”

 

Colpaccio per il Prata Falchi che nell’ultimo turno del girone A di Promozione è riuscita a conquistare il bottino pieno contro la Sacilese, considerata come una delle rose più attrezzate del torneo, battendola 2-1. Sulla gara e sulla stagione in generale abbiamo ascoltato mister Massimo Muzzin: “I ragazzi hanno fatto una prestazione di carattere, in una partita molto delicata perchè arrivavamo da due sconfitte e rischiavamo di compromettere gli obiettivi iniziali. Hanno interpretato bene la gara nonostante alcune assenze importanti ed abbiamo fatto la partita che dovevamo, con intensità, coraggio, fame e grande lucidità nei momenti chiave. È stato sicuramente un match molto equilibrato ma siamo stati bravi e forse fortunati a raddrizzarla sul finale del secondo tempo e poi siamo passati in vantaggio sul rigore, sicuramente dubbio, ma probabilmente giusto per il tocco di mano di un nostro avversario. Comprendo comunque le proteste da parte degli avversari. Da lì in poi ci siamo difesi con ordine, anche se loro hanno avuto un’occasionissima per pareggiare. Da quando siamo passati in vantaggio probabilmente la partita è stata meno bella e più intensa fisicamente”.

La classifica è davvero corta.
“C’è un grande equilibrio e le partite spesso vengono decise da episodi o da errori piuttosto che da giocate importanti. La classifica rispecchia ciò e lo si vede domenica dopo domenica. Nelle ultime tre gare ne abbiamo perse due ma avremmo potuto tranquillamente pareggiare in tutti e tre i casi”.

Riuscirete a recuperare qualche infortunato?
“Credo che per domenica sia difficile recuperare Faloppa e Gilde. Abbiamo sulla via del recupero Trevisan e Da Ros che domenica hanno giocato per una manciata di minuti nonostante non si fossero allenati per tutta la settimana. Abbiamo anche Kramil che è fermo da tre settimane ma anche per lui bisognerà attendere. È un campionato che avrà come filo conduttore questi numerosi infortuni per tutte le squadre, dovuta alla tanta assenza di attività nelle passate stagioni. Bisognerà essere bravi nella gestione degli episodi e nelle tempistiche dei recuperi”.

Ora vi aspetta la trasferta di Venzone, come state preparando la gara?
“Quando si vince ci si allena sempre più volentieri, senza stress e difficoltà che possono indurci in errore. Cercheremo un po’ di informazioni sugli avversari per capire dove potremo far male. È una squadra che merita assoluto rispetto, che ha più punti di noi in classifica quindi ci vorrà grande attenzione ed umiltà nel riconoscere i nostri limiti, anche perchè sono più i punti buttati fino ad ora di quelli guadagnati con la giusta lucidità”.

La sorprende più l’andamento del Maniago Vajont o dell’UBF?
“Dal mio punto di vista mi sorprende più l’Unione Basso Friuli, perchè il Maniago Vajont è sempre una squadra difficile da incontrare ed ha sempre fatto ottimi campionati negli ultimi anni. L’ho sempre vista come una squadra di vertice. Oltre all’UBF mi sorprende la Buiese che onestamente non pensavo di vedere lì in classifica, invece incontrandoli abbiamo trovato una squadra tosta, quadrata, molto lucida, determinata ed affamata, soprattutto con una linea difensiva molto importante per la categoria. Bomber Peresano si è messo in moto con continuità e questo può far andare lontano i suoi”.

Il Torre può essere considerato come una sorpresa negativa?
“Sette partite possono dare la possibilità di fare un primo bilancio, ma la rosa del Torre è molto attrezzata per la categoria. Sorprende vederli là in fondo, ma se fossi in loro non sarei troppo preoccupato perchè penso che strada facendo recupereranno tante posizioni in classifica. Hanno inanellato qualche risultato negativo ma non sono squadra di bassa classifica vedendo rosa, allenatore e soprattutto società che è molto seria e sana”.

Ph: Adriano Peresano (FotoCalcio.it)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

SU GENETILE CONCESSIONE DELLA TESTA WEB FRIULIGOL
UFFICIO STAMPA FALCHI CALCIO

https://i.imgur.com/hmJaxLP.jpg

Leave a Reply