GIOVANISSIMI REGIONALI : UN PUNTO (stretto) IN CASA DELLA CAPOLISTA.

VISINALE 19 MARZO 2018

UNION MARTIGNACCO 0 VS 0 PRATA FALCHI VISINALE

Per chi si sia sempre chiesto come fosse rimasta la Terra dopo che si ritirarono le acque a seguito del Diluvio Universale, sarebbe bastato osservare il terreno di gioco di Martignacco stamane, ma tutto sommato la colpa è certamente più di Giove Pluvio – che si è divertito ad innondare questo povero campo nelle ultime ore – che di chi cura il manto erboso.
Ma il dio della pioggia oggi ha probabilmente ricevuto la bolletta dell’acqua ed ha chiuso i rubinetti e così in campo i giocatori si sono regolarmente ritrovati ed incontrati. Certo che a ben guardare soprattutto l’area piccola della porta alla destra delle tribune osservandola dalle stesse, qualcuno si era chiesto se al posto del portiere si sarebbe presentata Peppa Pig con le galosce.
I primi minuti sono appannaggio degli ospiti, che macinano gioco e con buona intensità, ma la prima vera occasione è nei piedi dei padroni di casa che al 7° minuto impegnano Gasparotto che sventa un po’ goffamente e 4 minuti appresso è nuovamente chiamato in causa, rifugiandosi in angolo. Al minuto 14 il Martignacco rimane con un uomo in meno, allorquando il numero 4 viene espulso per evidente fallo da ultimo uomo su Nicolae lanciato in porta. I Falchi riprendono nuovamente il pallino del gioco e 3 minuti dopo Turchetto calcia fuori di poco. Gli avversari però ribattono colpo su colpo, soprattutto in contropiede e al 21° Coral “sliscia” una pericolosa palla in area, ma per fortuna Gasparotto para il conseguente tiro avversario. Il gioco si sviluppa molto a centrocampo, anche se prevalentemente nella trequarti del Martignacco e l’ultima occasione del primo tempo è sui piedi di Marin che cerca il classico “puntone da calcetto”, ma la mira non è il massimo ed il pallone termina a lato. Un minuto e mezzo di recupero e la prima frazione di gioco termina.
Il secondo tempo si apre nel peggiore dei modi per i ragazzi di mister Statuto, allorquando l’arbitro (oggi in perenne stato confusionale, fin dal primo minuto negli spogliatoi…ma qui si aprirebbe una parentesi troppo lunga e quindi abortiamo tale riflessione n.d.r.) assegna un rigore totalmente inesistente ai padroni di casa. Evidentemente però, la seggiolina lasciata libera da Giove Pluvio, viene occupata da San Pietro, che come è noto – in dialetto veneto- “dice la verità” ed il pallone calciato di forza impatta sulla traversa ed il risultato permane invariato. Da questo momento in poi la partita è a senso unico, ma il fiuto del goal sembra davvero una caratteristica che manca ai ragazzi di Visinale, visto che al minuto 8 Michelazzo calcia a lato da posizione ravvicinata, al 15° Turchetto si fa disinnescare dal portiere avversario e al 16° anche Polo pensa bene di non centrare la porta. Si tentano allora i cambi e subentra Caverzan al posto di Celotto al 17° ed un minuto appresso è Busetto a rilevare Turchetto. Lo stesso Busetto sfiora il goal in due occasioni, dapprima al 20° e successivamente al 28°, ma anche lui è evidentemente allineato ai compagni che oggi non ne vogliono proprio sapere di passare in vantaggio. Nel frattempo al 24° anche Bruccoleri entra in campo al posto di Consorti, ma queste sono quelle giornate dove sembra davvero che la palla non voglia entrare. Due minuti e mezzo di recupero e l’arbitro decreta la fine delle ostilità.
Nonostante le reti inviolate dagli spalti si è assistito certamente ad un avvincente spettacolo, con i Falchi che davvero ce l’hanno messa tutta sia dal punto di vista caratteriale, sia fisico, sia tecnico e sia tattico, ma qualche volta giocare meglio non basta e quindi devi darti una pacca sulla spalla, sorridere ed essere semplicemente fiero ed appagato di aver onorato al meglio il tuo ruolo. Un ringraziamento particolare va riconosciuto all’organizzazione del Martignacco, per il pranzo a fine partita e pure per il comportamento corretto in campo e fuori. (Omar Battiston).

FONTE UFFICIO STAMPA FALCHI CALCIO

Rispondi