GIOVANISSIMI REGIONALI : TORNEO CITTA’ DI AVIANO. BELLA SFIDA COI “VICINI”.

VISINALE 19 APRILE 2018

PRATA FALCHI VISINALE 2 VS 1 FUTURO GIOVANI

, le partite col Futuro Giovani hanno sempre un po’ un sapore particolare e lo si è visto chiaramente anche negli sguardi e negli atteggiamenti degli avversari e non per qualche legge imperscrutabile ed indecifrabile dell’Universo, ma semplicemente perchè è naturale sia così e da quando la società di Visinale ha anche il nome “Prata” davanti, la sfida ha intensificato il concetto di “derby”, visto che gli avversari hanno sede proprio in quel di Prata.
La partita:
I primi 15 minuti sono di chiara ed inequivocabile marca Visinalese, dapprima con l’incredibile tiro fuori dello specchio della porta di Michelazzo a porta libera e 5 minuti dopo con Consorti che ha la possibilità di tirare un “rigore in movimento” e calcia sbalorditivamente a lato. Successivamente Coral passa ancora a Michelazzo, ma il suo tiro è troppo centrale per impensierire il portiere avversario. Infine al minuto 15 è il “prestito” Conzo a calciare, ma la palla sorvola la traversa. Al 17° primo segno di beffa, allorquando anziché trovarsi legittimamente sul 2-0 i Falchi rischiano di passare in svantaggio grazie al palo esterno colpito dagli avversari. Ma il calcio si sa essere foriero di imprevisti (ne sanno qualcosa i giocatori di schedine o gli scommettitori, che per quanto esperti possano essere quasi mai vincono un singolo euro n.d.r) ed infatti al 19° passa in vantaggio il Futuro. Palla al centro e nuovamente sfida aperta, ma a parte il tiro dalla distanza di Conzo, il primo tempo termina senza recupero e con i Falchi sotto di un goal.
La seconda frazione di gioco ricalca la precedente, coi ragazzi di mister Statuto a fare gioco e gli avversari a ribattere colpo su colpo e dopo il tiro alto di Marin da buona posizione è la traversa a salvare i Falchi dal 2-0 (anche se Lorenzon sembrava “esserci”). Dopo continui rovesciamenti di fronte, al 15° l’arbitro non vede un rigore su Nicolae, ma subitamente si avvede del successivo sempre in area e decreta l’estrema punizione. Sulla palla si porta Consorti che freddamente realizza. 8 minuti appresso Caverzan rileva Marin e due minuti dopo Conzo imbecca Michelazzo con un “tocco sotto” e quest’ultimo si riscatta della figuraccia rimediata agli inizi della partita, realizzando il bel goal del sorpasso. Ancora 60 secondi e Conzo cede il campo a Bruccoleri e a due minuti dal termine dei tempi regolamentari è Consorti ad essere sostituito da Busetto. Al terzo minuto di recupero Lorenzon sbaglia i tempi dell’uscita su uno spiovente in area e si fa scavalcare dal pallone, ma fortunatamente ed agilmente recupera il pallone anticipando di un soffio l’avversario a pochi centimetri dalla linea di porta. Sono minuti concitati e la tensione è palpabile anche perchè l’arbitro ci mette del suo, visto che alla richiesta della panchina dei falchi su quanto minuti di recupero avesse concesso, risponde con un laconico:”3”…peccato che ne siano trascorsi già 4 e che prima di un ulteriore minuto non fischi il termine.
Importante vittoria quindi, che sancisce una mezza ipoteca sul passaggio del turno alle semifinali. Ora manca ancora una partita e l’obbiettivo naturalmente non è solo di accedere alle semifinali, ma di arrivarvi come prima squadra del girone. Ma ora è tempo di pensare a sabato, giorno nel quale i Falchi affronteranno l’impegnativa trasferta a Casarsa in campionato e anche lì devono andarci per portare a casa il bottino pieno. (Omar Battiston).

FALCHI NEETWORK NWES

Rispondi