TORNEO DELLA MARCA :GIOVANISSIMI REGIONALI 4-0 ALLA PIEVIGINA.

VISINALE 18 MAGGIO 2018

Castagnole di Paese (TV) ore 19, si incontrano i Falchi di Visinale in muta nera con banda rossa, contro il Pievigina di rosso vestita. In azzurro il direttore di gara.
Partono bene i giovani di Pieve di Soligo, ma dopo pochissimi minuti i ragazzi di mister Statuto cominciano ad ingranare, per poi continuare a tenere il pallino del gioco fino alla fine dell’incontro.
La cronaca in sintesi:
Dopo una serie di batti e ribatti susseguenti al calcio d’inizio i Falchi beneficiano del primo calcio dalla bandierina al 3° minuto di gioco ed un minuto appresso ci prova Consorti, ma non inquadra la porta. Passano ancora 60 secondi e Polo decide di calciare dal limite. Parabola ad uscire, portiere un po’ in ritardo e poco convinto ed il Pievigina si trova in svantaggio. Al minuto 6 ci prova ancora Consorti, ma il tiro è troppo debole per impensierire il numero 1 avversario. Al 10° è Grando a cercare il raddoppio, ma anche la sua conclusione non è certo una staffilata ed il portiere sventa agevolmente. Al minuto 11 sono gli avversari a tentare di segnare, ma il tiro esce dallo specchio di porta. Al 21° altro corner per i Falchi e al 22° Consorti ci prova ancora, stavolta in semi-tuffo di testa, ma evidentemente non è serata. A due minuti dal termine del primo tempo si assiste al primo calcio d’angolo per il Pievigina e sul terminar del tempo è Bruccoleri a mangiarsi un goal che pareva già fatto (mah, forse proprio per questo l’avrà sbagliato? n.d.r.).
Nel secondo tempo assistiamo al valzer dei cambi, che cominciano al 4° con l’entrata in campo di Dudas per Consorti. Trascorre un solo minuto e Michelazzo lanciato in contropiede, si vede raggiunto dal difensore, si ferma quindi di colpo, capisce che il portiere sia uscito un po’ troppo dai pali, prende la mira e si inventa un beffardo pallonetto, che l’estremo difensore in rapida ripiegata cerca di salvare, ma inutilmente e si va quindi sul 2-0. Passano altri 5 minuti e sul calcio d’angolo, l’estremo difensore di Pieve di Soligo sfiora solamente il pallone, permettendo a Grando di realizzare di testa da un metro. Al minuto 11 Battiston subentra a Michelazzo e 3 minuti appresso Coral vorrebbe inserire il proprio nome sul tabellone dei marcatori, ma il suo tiro termina molto alto sulla traversa. 120 secondi e Lorenzon è chiamato all’unica vera parata della partita, seppur un po’ goffa. Al minuto 18 Dudas mette la parola fine all’incontro segnando il goal del 4-0. Subitamente Maltese subentra a Bruccoleri e al 22° anche Nicolae entra in campo al posto di Della Putta. Non succede più nulla di ragguardevole e senza recupero l’arbitro pone fine alle ostilità.
Nonostante il risultato, non una partita eccezionale da parte dei ragazzi di mister Statuto, ma nel calcio ogni tanto bisognerebbe anche guardare semplicemente al risultato e se si vince per 4-0, tanto schifo non si può aver fatto, no? (Omar Battiston).

FALCHI NEETWORK NEWS

 

Rispondi