GIOVANISSIMI REGIONALI: FALCHI – CODROIPO 2-1.

VISINALE 4 MARZO 2018

PRATA FALCHI VISINALE 2 VS 1 CODROIPO

In una giornata triste per il calcio italiano, con l’improvvisa ed imprevista morte del capitano della Fiorentina, Davide Astori, trovato senza vita nella sua stanza d’hotel a Udine (ricodiamo che oggi si sarebbe dovuta disputare la partita di serie A Udinese-Fiorentina, naturalmente sospesa come tutte le altre che si sarebbero dovute giocare in giornata), i ragazzi di mister Statuto, all’oscuro della ferale notizia, affrontano la compagine di Codroipo nel campo di casa, sotto un bel Sole ultimamente assente un po’ in tutta Italia.
La Partita.
Fin da subito si nota la buona intensità di ambedue le squadre e la voglia di far gioco, senza buttare via palloni. Ma spesso l’affrontarsi a viso aperto, tra due formazioni di similare capacità, non porta necessariamente alla nascita di tante occasioni da goal, perchè talvolta il gioco si concentra nelle due trequarti senza portare a sviluppi pericolosi per le difese schierate. La prima emozione al minuto 9, con una tempestiva uscita bassa di Lorenzon e lo stesso portiere si fa trovare pronto due minuti appresso sulla conclusione ravvicinata di un giocatore avversario. Al 23° minuto Turchetto ha sulla testa il possibile pallone del vantaggio, ma sembra che sotto la capigliatura possa nascondersi qualche spigolo, vista la direzione presa dalla palla, dopo l’impatto con il cranio dello stesso attaccante. Al 30° la svolta della partita, allorquando Nicolae sembra avere un occhietto di riserva dietro la nuca, vede il collega Consorti passargli alle spalle e lo serve di tacco mettendolo a tu per tu col portiere avversario e seppur da posizione un po’ defilata, insacca piazzando basso il pallone alle spalle dell’incolpevole numero 1. Passano 3 minuti e Nicolae serve Turchetto, che imbecca perfettamente Marin, il quale realizza con un goal quasi speculare a quello precedente. Dopo un minuto e mezzo, l’arbitro manda tutti negli spogliatoi per la pausa.
Il secondo tempo si apre col Codroipo che lancia in resta calcia alto sopra la traversa ed un minuto dopo lo stesso palo orizzontale posto tra i due verticali viene colpito dal pallone che subitamente rimbalza a terra per ritornare in campo. Goal? Non Goal? Purtroppo l’alta tecnologia non c’è in questi campionati giovanili e quindi il dubbio permane. Ad onor del vero la sensazione era più che la palla fosse entrata, ma il direttore di gara che per la verità è risultato molto fiscale nel controllare il colore dei vari nastri adesivi addosso ai giocatori, piuttosto che il colore delle maglie termiche, non è spesso parso molto concentrato, visto che come non ha visto questo possibile goal, nemmeno ha sfoderato molti cartellini che sarebbero dovuti essere estratti per alcuni giocatori del Codroipo. Al di là di questa divagazione, sono 10 minuti di fuoco per i Falchi che subiscono l’onda d’urto degli ospiti che infatti al minuto 3, accorciano le distanze e 7 minuti dopo si vedono ricacciato in gola l’urlo di gioia per il goal del pareggio, dal salvataggio sulla linea o quasi di Coral, dopo l’uscita a vuoto di Lorenzon. In realtà da questo momento e fino a fine disputa non accade più nulla di davvero rilevante se escludiamo la sostituzione di un esausto e dolorante Turchetto ad opera di Caverzan al minuto 21 e la successiva entrata in campo di Michelazzo a rilevare un esaurito Consorti. Solo al minuto 31 assistiamo alla prima ammonizione ad un giocatore del Codroipo. Ma ormai la partita è finita e dopo 3 minuti di recupero l’arbitro decreta la fine delle ostilità.
3 punti fondamentali per la corsa dei ragazzi di Visinale verso la vetta della classifica, in una giornata che a detta di qualcuno non poteva che finire così, visto che i Falchi indossavano la muta nera e gli ospiti la maglietta rossa ed oggi è “l’election day”…ma noi non ci occupiamo certo di politica. (Omar Battiston)

FONTE UFFICIO STAMPA FALCHI CALCIO

Rispondi